PAGINA IN ALLESTIMENTO

La via Francigena nella Tuscia
Un itinerario pedonale storico ambientale nella campagna laziale

 
Il Cammino della Via Francigena portava da Canterbury a Roma e fu percorso per oltre sette secoli da una moltitudine di pellegrini che desideravano raggiungere Roma, luogo del martirio di San Pietro e San Paolo. Ma non solo, la via Francigena è stata una via maestra anche per sovrani, imperatori, eserciti e rappresentanti del Clero.

La ricostruzione del suo itinerario è stata possibile grazie ai diari di viaggio dell’Arcivescovo di Canterbury che nel 994 si recò a Roma e descrisse poi tutte le tappe toccate.

Il tracciato che attraversa il Lazio è un itinerario pedonale di 170 km, immerso nella bellezza della campagna laziale : parte da Proceno (stazione di posta) e prosegue per Acquapendente, Bolsena, Montefiascone, Viterbo, Ronciglione e San Martino (a seconda di come si sceglieva di attraversare i Monti Cimini), Vetralla, Capranica, Sutri, Monterosi, per poi imboccare la via trionfale fino a Roma